<<Io sono venuto dalla Val di Chiana a Poggio Cavallo, era il 1937. Da dove si veniva si mangiava proprio pochino e prima era anche peggio, a Poggio Cavallo invece c’era un podere grande, nella fattoria dell’Andreini, erano trenta ettari, 200, 250 olivi tutte piante secolari e poi c’era il bestiame e s’andava a pascolo sull’Ombrone”.>>

Dante Faragli

test:

Motori per le chiuse del ponte

Sotto Poggio Cavallo cominciò la bonifica

La storia di Poggio Cavallo è molto legata a quella della diga della Steccaia e del Ponte Tura: l'opera di bonifica fondamentale per la storia della Maremma. Le due estermità, l'inizio e e la fina della grande opera cominciata dai Lorena sono infatti il ponte Tura della Steccaia e la casa rossa Ximenes a Castiglione della Pescaia. L'entrata e l'uscita della acque sane del fume che ripulirono la zona paludosa del Grossetano...


test:

Storia della tenuta

1769 - 1884: dalla bonifica alle coltivazioni agricole

La storia: le prime notizie sulla tenuta risalgono all’anno 1769, quando Gio. Rocco Galletti, facoltoso possidente di Istia d'Ombrone, rivolge una supplica al Granduca di Lorena per ottenere due appezzamenti di terreno, sulla riva sinistra del fiume Ombrone, uno dei quali denominato Poggio Cavallo, sul quale aveva già intrapreso lavori di bonifica e messa a coltura...


test:

Giornale agrario vol.10

Le nostre coltivazioni sono nella storia

<<E' questa una deliziosa collina lontana circa 5 miglia da Grosseto e levante sulla sinistra del fiume Ombrone... - Lo dice il Sig. P. Onesti nel Giornale Agrario X redatto nel 1836 e prosegue ancora: - ...coltivata con intelligenza, e diremo con qualche sorta di lusso a viti ed olivi...


Chiama
Guida
Contatta