In bici sull'Ombrone

bicicletta-ombrone-grosseto

In bicicletta fino al Parco

Lo sapevate che il Parco è più vicino di Marina di Grosseto?

Come presidio lungo il fiume Ombrone ci interessiamo alla vita del nostro fiume e alle belle novità che stanno per arrivare. Una riguarda sicuramente la prossima costruzione di un ponte ciclabile che unirà il Parco regionale della Maremma a Principina a Terra - Grosseto - e la prosecuzione tramite il tombolo fino a Castiglione della Pescaia...

Quest'anno si è sentito parlare molto di turismo alternativo, ecologia, riapertura di percorsi antichi in bicicletta e a cavallo, come il progetto della Via Clodia.

Tra i tanti interventi previsti che riguarderanno l'Ombrone - oltre quello relativo alla messa in sicurezza alluvionale della parte a valle di Istia d'Ombrone - c'è quello della Ciclopista Tirrenica.

Il ponte ciclabile sul Fiume Ombrone a quanto ci risulta dovrebbe sorgere in zona "La Barca, ad Alberese. E' qui che si trovava in tempi non troppo remoti la chiatta per l'attraversamento del fiume - l'altra era proprio qui sotto Poggio Cavallo - e sono anni che qui si parla della costruzione di un guado navigabile per pedoni e biciclette. E' un'opera meravigliosa a livello locale, ma anche a livello regionale ed europeo.

Finalmente sarà possibile collegare il Parco della Maremma, fino ad oggi raggiungibile solo in macchina, con Grosseto e con le località turistiche della costa. Ad oggi il parco e Alberse con la sua bellissima spiaggia sono piuttosto isolate infatti: l'unica strada percorribile è il tratto dell'Aurelia passando da Grosseto sud; che è molto distante in proporsione alla linea d'aria.

La pista ciclabile con attraversamento sull'Ombrone permetterebbe di essere a Grosseto in poche pedalate, parliamo di al massimo 2 km dalla zona del Casalone dove si trova il centro commerciale Aurelia Antica. E anche per i Grossetani raggiungere in biciletta il parco sarebbe una passeggiata più breve della distanza che ci separa da Marina di Grosseto! Riducendo molto anche il traffico di auto che ogni estate si incolonna davanti agli accessi limitati alla spiaggia di Alberese.

I nuovi itinerari turistici che si creeranno da questa opera incentiveranno i percorsi verso la Tenuta della Trappola, Principina a Mare, Marina di Grosseto e Castiglione. Regalando ai turisti dei campeggi e delle strutture della zona infinite nuove possibilità di esplorazione dell'entroterra fino ai Monti dell'Uccellina. Con una mobilità pulita e rispettosa della natura.

E' il completamento della Ciclopista Tirrenica, un percorso di 500km che dalla Liguria arriverà al Lazio. 5 province e un collegamento con aree protette di grande importanza, 2 parchi naturali, siti archeologici e meraviglie paesaggistiche nella quale la Maremma e l'Ombrone rappresenterebbero probabilmente la zona di più grande valore paesaggistico.

Un network europeo dei percorsi ciclabili che si dice porterà 40 milioni di euro di cicloturismo. Serviranno certo anche infrastrutture di collegamento con Grosseto e Castiglione della Pescaia. Un percorso sicuro, relativamente breve già conforme alle linee guida dettate dalla Regione Toscana nel Manuale tecnico delle Piste ciclabili fluviali.

E' questo il turismo che vogliamo in Maremma. Ci auguriamo che i lavori partiranno al più presto.