<<Io sono venuto dalla Val di Chiana a Poggio Cavallo, era il 1937. Da dove si veniva si mangiava proprio pochino e prima era anche peggio, a Poggio Cavallo invece c’era un podere grande, nella fattoria dell’Andreini, erano trenta ettari, 200, 250 olivi tutte piante secolari e poi c’era il bestiame e s’andava a pascolo sull’Ombrone”.>>

Dante Faragli